sabato 6 maggio 2017

DBDSM - BINI GRISANTE


DBDSM – BINI GRISANTE
Grisante Bini [San Miniato, 7 marzo 1891 – Savigliano (CN), 15 settembre 1944]. Durante la Seconda Guerra Mondiale fu inquadrato nella Milizia Volontaria per la Sicurezza Nazionale (MVSN) col grado di Maresciallo. Dopo l'Armistizio di Cassibile dell'8 settembre 1943, aderì alla Repubblica Sociale Italiana e pertanto continuò ad operare in Lombardia all'interno della 10° Brigata Nera “Brescia”, poi aggregata alla 8° M.I. - 1° Brigata Motorizzata ed infine alla Brigata Nera “Ricciarelli” di stanza a Savigliano (Cuneo). Nella cittadina piemontese rimase ucciso a seguito delle ferite riportate durante uno scontro a fuoco con alcuni Partigiani, che si verificò nei pressi della stazione ferroviaria. L'episodio della sua morte rientra nel più ampio scenario della provincia cuneese con le Brigate Nere chiamate a contrastare le formazioni dei Partigiani che operavano per ritardare la trebbiatura o requisire il grano. Ciò provocò vari episodi di scontro, fra cui quello in cui rimase ucciso Bini Grisante.

FONTI E RIFERIMENTI: Banca dati dei Caduti e dei Dispersi della 1a e delle 2a Guerra Mondiale, Ministero della Difesa, consultabile on-line. Albo Caduti e Dispersi della Repubblica Sociale Italiana, a cura di A. Conti, Fondazione R.S.I. Istituto Storico Onlus, Terranuova Bracciolini, ed. 2016, consultabile on-line. Inesattezze storiche nel resoconto sul 70° di Barberis e Chiarofonte, Prof. Alberto Guaraldo – Univ. di Torino, sul Corriere di Savigliano di mercoledì 24 settembre 2014, consultabile on-line. Per il più ampio contesto si veda la scheda di Michele Calandri Savigliano 13.09.1944 (Cuneo – Piemonte) nell'Atlante delle Stragi Naziste e Fasciste in Italia, a cura dell'Istituto Nazionale “Ferruccio Parri” e dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia, consultabile on-line.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...